sabato 14 giugno 2014

14.06.2014 – BC La Maddalena

Sono partito alle ore 08.30, temperatura di 23°C, sereno.
Temperatura leggermente più fresca, ho la sensazione di non aver ancora recuperato del tutto, ma le previsioni per domani portano pioggia e ho una gran voglia di fare la salita della Maddalena e provare il nuovo rapporto.
Mi avvicino con la solita regolarità, ho pianificato di salire molto agile, parto sulle prime rampe col 39x21, la salita subito è dura e metto il 23 e nei tratti dove la pendenza diminuisce leggermente butto giù un dente a seconda del rapporto.
Mi sembra di andare su abbastanza bene, agile, arriva il tratto più impegnativo e anche se mi sento bene, metto il 27, che goduria, vado su a 12-13 km/h e mi sembra di riposare. Intorno al 7°k le gambe diventano leggermente più pesanti, ma dopo un tratto fatto a velocità moderata, mi dico che ormai è finita la salita e bisogna soffrire, spingo e arrivo su in 41’30”, ben 2’20” sotto il tempo migliore fatto registrare quest’anno.
Sono contento, anche se sia a Colle San Fermo che oggi, ho avuto difficoltà intorno al 7°k, sintomo che ho bisogno di mettere nelle gambe una salita più lunga per evitare queste mini crisi. Ho voglia di andare a fare il Gavia, partendo però da Sonico, ma chissà che sono già in grado di arrivare su.
Riepilogo della seduta:
Tot.KM 76,430 – Tempo 2h47’57” – media 27,2 Km/h”

2 commenti:

  1. Azz, bella media...ma come fai?

    RispondiElimina
  2. In che senso come faccio? Mi alleno da un mese e mezzo ormai e cmq anche se non vado in bici tutto l'anno mi tengo allenato con lo sci, la corsa etc...Quindi ogni volta che riprendo mi ci vuole poco per prendere il ritmo...

    RispondiElimina