mercoledì 21 giugno 2017

21.06.2017 - corsa scarico

Siamo a Napoli e io e Katia di buon ora usciamo a fare un defaticamento leggero giusto per far girare le gambe dopo la tappa di sabato.
Fatti 7,67 km in 37'47"

lunedì 19 giugno 2017

17.06.2017 - 8 tappa alvi trail

Venerdi 16 ho lavorato fino alle 12 e poi sono partito in direzione Mendatica, un ridente paese in provincia di Imperia. Abbiamo dormito in un rifugio e la mattina seguente colazione veloce e poi trasferimento fino a san bernardo di mendatica ovvero luogo della partenza.
Ovviamente sono con Katia, lei ha corso turro l alvi trail, manca solo questa tappa.
Alle 08:32 partiamo e dopo 10 metri di asfalto prendiamo subito un sentiero ripido sulla dx che in 5 km ci fa fare circa 900 mt. di dislivello, anche perche' katia si mette subito davanti a tirare e ci fa un mazzo tanto fino alla cima dove arriviamo in poco piu' di 1 ora.
In discesa ne parliamo e ci diciamo di stare piu' tranquilli anche perche' la tappa e' lunga e ci sara' spazio per tirare anche forte piu' avanti, e proseguiamo cosi' scendiamo di qualche centinaio di metri e poi ancora su verso il Saccarello quota 2200 circa e poi discesa ancora su e giu' di continuo cominciando pero' a perdere un po di quota. In discesa andiamo lenti perche' katia ha dei problemi ai tendini, pero' sto bene, stiamo bene e al km 41 arriviamo in cima all ultima salita. Da qui inizia la discesa verso dolceacqua intervallata solo da brevi salite. Al km.45 incontriamo l ultimo ristoro, e mentre segnano i pettorali mi accorgo di essere quarto assoluto nella classifica maschile di giornata.
Ripartiamo veloci io e katia e in un tratto di visibilita' riuaciamo a scorgere il terzo in classifica. Katia si trasforma, mi dice di accelerare, si mette davanti a fare l andatura e in poco tempo gli siamo dietro, lui se ne accorge e comincia ad aumentare l andatura a sua volta.
Facciamo piu' di un km dove non riusciamo a chiudere il buco, dico a Katia che bisogna raggiungerlo perche' se lo affinchiamo calera' il ritmo anche per un fattore psicologico e poi avendolo ripreso sara' mezzo cotto.
Mi decido, accelero forte e anche se siamo su una strada sassosa lo raggiungo, e come avevo previsto lui decelera tanto che in poco tempo katia si fa sotto, gli passiamo un po di acqua perche' era rimasto senza e si riaccelera. Lui si accoda, l andatura la fa katia che mi dice di stargli incollata e al successivo tratto in salita con buona pendenza su una single track la iena da un accelerata fatale tanto che il tipo si stacca, mi giro e lo vedo fermo piegato in due che non respirava. Arriviamo in cima, sono in soglia, ti credo dopo 50 km, dico a katia di rallentare un attimo ma lei si gira con una faccia spiritata e mi dice:
Non mollare adesso, stringi i denti, soffri che adesso lo lasciamo li, e penso: cazzo ti facevano male i tendini la competizione ha fatto sparire tutto, e se lo puo' fare lei lo posso fare anche io e seguo a ruota.
Gli ultimi 5 km di discesa sono una picchiata verso il paese di Dolceacqua, un discesa difficile, ripida e scivolosa, ma ormai niente puo' fermarci, nemmeno il caldo che scendendo.la temperatura di 35 gradi si fa sentire. Siamo in paese, percorriamo un ponte antico con una buona pendenza ed entriamo nei vicoli.del centro che tra l altro sono molto belli, sul traguardo Katia tira fuori lo striscione RUN FOR WOMEN perche' lei sono anni che corre lanciando campagne contro la violenza sulle donne, e tagliamo il traguardo insieme, condito da un abbraccio e bacio finale, tutto e' molto bello.
Percorsi 57 km 3000d+ 8h8'

mercoledì 14 giugno 2017

14.06.2017 - corsa lenta

Dopo le due tappe dell Alvi trail ho fatto due giorni di riposo e oggi siccome era nuvoloso sono andato a sgranchirmi le gambe, facendo un lento e dopo un buon riscaldamento 4 allunghi da un minuto con un minuto di recupero senza esagerare.
Adesso faro' riposo poiche' sabato andro' a correre l ultima tappa dell Alvi da 60 km.
Fatti 9,58 km in 47'18"

martedì 13 giugno 2017

11.06.2017 - tappa 2 alvi trail

Dormiamo 4 ore in una palestra con materassini e sacchi a pelo a causa qnche trasferimento al luogo della partenza del giorno seguente e altri problemi che non sto qua a dilungarmi.
Katia mi ha sistemato i piedi ma sento le gambe molto indolenzite e dico a katia che me la prendo comoda per cercare di finire, magari marco il quarto in classifica se riesco e intanto katia parte con due ragazzi che ieri avevano un ritmo simile al suo.
Nei primi km di salita mi accorgo che man mano le gambe si sciolgono tanto che comincio ad accelerare e verso il 13 edimo riprendo il gruppo di Katia e sto con loro.
Alla fine dell ultima salita al 40 esimo mi dicono che il secondo e' 5' avanti ma che aveva qualche problema e allora dopo aver ingurgitato un piatto di pasta dico a katia che accelero in discesa e cosi' faccio.
Lo riprendo quasi subito e al traguardo gli do 15' ma nonostante questo resto terzo assoluto in classifica.
Oggi stavo proprio bene, addirittura sono arrivato quinto assoluto anche della 8 tappe e quasi quasi mi spiace che devo andare, avrei provato volentieri a fare qualche altra tappa.
Fatti quasi 50 km e 3350 mt dislivello in 7h25'

10.06.2017 - prima tappa alvitrail

Amici sono in liguria a portovenere per participare alla Alvi trail una corsa ultra che si avolge interamente sull' appennino ligure con partenza da portovenere e arrivo nei pressi di ventimiglia, per un totale di 8 tappe 371 km totali e 14000 metri di dislivello. Io sono qua per far da spalla alla mia compagna katia che la fa tutta, mentre io mi sono iscritto alla formula week end, ovvero solo due tappe sabato e domenica per quasi 100 km e 5500 di dislivello.
La sera del venerdi ci portano a dormire sull isola di Palmaria di fronte a portovenere in un ostello solo la collina davvero molto bello dove abbiamo mangiato benissimo.
Il sabato mattina finalmente la partenza. Io non ho esperienza in queste gare e non ho mai corso una distanza simile, in verita' ho fatto max 33 km in montagna e cmq subito dopo la partenza c e' il gruppo dei primi e mi ritrovo ad inseguire io e katia insieme, lei e' prima donna.
Il paesaggio e' bellissimo i sentieri stupendi anche se tutta la tappa andremo ad una quota max di 850 mt. C e' il mare a tenerci compagnia.
Verso il 22 esimo km dico a katia di andare e che rallento perche' anche se sto bene ho paura di fare il botto perche' non sono abituato.
Al traguardo abbiamo sbagliato un paio di volte strada il mio gps segna 49.19 km e 2560 mt di dislivello, con sorpresa sono terzo assoluto nella formula week end e. Oncludo in 7h9'.
Andiamo su tgr regione e mi intervistano al traguardo, resto molto soddisfatto anche se sono preoccupato per il giorno seguente anche perche' ho problemi ad un paio di unghie.

mercoledì 7 giugno 2017

07.06.2017 - corsa lenta

Stamattina pesantezza assurda, non di gambe ma di fiato. Non andavo proprio e allora ho deciso di fare una rifinitura pregara corta e speriamo che riesco ad arrivare sabato in forma.
Fatti 5,57 km in 29'10"

martedì 6 giugno 2017

06.06.2017 - corsa con accelerazioni

Tempo splendido, nuvoloso e 21 gradi circa. Parto a ritmo molto lento per un buon riscaldamento e dopo 7 km circa parto con delle accelerazioni senza esagerare intorno al 4'15" e recupero fino al raggiungimento dei 500 mt. e cosi per 8/9 volte.
Sto bene ma ho sempre dolore al tendine di achille zona alta a sinistra.
13,38 km in 1h5'45"

domenica 4 giugno 2017

04.06.2017 - corsa lenta

Uscita ad ora di pranzo poco dopo le 13 appena dopo la rinfrescata mattutina.
Un lento tranquillo poco sopra il 5'/km giusto per far girare le gambe e senza acqua, non c' era troppo caldo.
Fatti 12,33 km in 1h2'13"

venerdì 2 giugno 2017

02.06.2017 - corsa lenta

Uscita defaticante oggi alle 15:30 sempre con katia. Pochi km per far girare le gambe e assorbire l acido lattico con 3/4 accelerazioni da 30".
Fatti 6,04 km in 30'45"

01.06.2017 - corsa in montagna

Oggi avevamo in programma un allenamento in montagna perche' tra 10 gg abbiamo la gara e allora io e Katia abbiamo intenzione di fare Piz Tri visto che la salita e' corribile.
Saliamo da Malonno e prendiamo direzione Loritto, al bivio per Lando'saliamo per Loritto e parcheggiato l auto in una rientranza a sx.
Ci prepariamo e cominciamo a correre. Siamo in compagnia dei nostri due cani, Grisa e Sky. Scendiamo fino al bivio e iniziamo la salita verso Lando' e poi verso Lanza e verso Piz Tri quota 2307 mt. Qualche foto e ripartiamo, scendiamo u. Pezzo e seguiamo il sentiero 7 fino al passo Salina 2440 mt circa dove ci sono sali e scendi ma soprattutto tratti di neve sul sentiero abbastanza ripidi che ci fanno perdere molto tempo perche' dobbiamo l3ggarei cani e salire da sopra per evitare possibili scivolate.
Poi raggiungiamo il passo e ci fermiamo a mangiare in tutta tranquillita'.
Questo sentiero 7 e' davvero molto bello e ad averci un altra auto posizionata sarebbe bello farlo fino alla cima Torsoleto.
Comunque ripartiamo in discesa e di nuovo le difficolta' della neve, poi giu' veloci percorso della salita.
Fatti 33,40 km in 5h7' comprensivi di tutte le soste per mangiare foto etc..
Dislivello 1800 D+

martedì 30 maggio 2017

30.05.2017 - Corsa lenta

Archivio questo mese di maggio con una corsa lenta fatta per forza alle 15 e 30 sotto un sole cocente con piu' di 30 gradi perche' ho lavorato stamattina e faro' la notte, quindi non avevo scelta.
Senz'acqua tra l'altro, mi sono fermato quasi al km.9 ad una fontanella e avevo quasi le allucinazioni.
Non sono proprio le mie condizioni per correre ma ogni tanto ci sta.
Fatti 12,05 km in 1h1'7"

domenica 28 maggio 2017

28.05.2017 - corsa Monte Orfano

Un caldo terribile gia' di primo mattino. Alle 8:15 parcheggio alla chiesetta dietro Rovato nei pressi del Monte Orfano e parto per un giretto insieme alla mia inseparabile Sky.
Faccio tutto l' argine del corso d'acqua che passa dal lato di Cologne e arrivato ai Cappuccini prendo la salita che mi porta in vetta verso il ripetitore. Minchia non me la ricondarvo cosi dura. Su e giu' di continuo con strappi tosti, alcuni li cammino poi recuoero nei falsopiani anche le discese sono corribili fino ad un certo punto, troppe rocce. Comunque finisco il giro in 1h26'30" ho percorso 13,65 km troppo pochi. Riprendo il giro che ho fatto e al km 16,50 torno indietro. Troppo caldo e cmq non buone sensazioni.
Fatti 19,50 km in 1h58'
dislivello credo 400 mt. Almeno

giovedì 25 maggio 2017

25.05.2017 - corsa con accelerazioni

Ho finito di lavorare alle 12, pranzo leggero e verso le 17 sono andato a correre.
Volevo fare un po di qualita' ma il vento contro e il fatto che e' molto che non faccio questi allenamenti mi hanno fatto desistere. Ho fatto un mille e due cinquecento poi sono andato avanti cosi come veniva.
Fatti 14,00 km in 1h06'51"

martedì 23 maggio 2017

23.05.2017 - bdc vigolo parzanica

Oggi ho unito utile al dilettevole perche' dovevo fare almeno 3 ore ma non volevo correre e caricare tendini e articolazioni e siccome ieri c e' stato il triste evento della morte di hyaden, investito in bici, ho pensato di fare un giro in bici anche per onorare la memoria, e allora pronti via.
Parto poco dopo le 8 appena mandati i bimbi a scuola e prendo direzione lago d'Iseo lato Sarnico e poi sponda Bergamasca.
Salgo verso Vigolo e poi verso Parzanica cosi' posso godere ad ogni tornante dello spettacolo splendido del lago. Poi giu' e rientro e questa volta a Sarnico prendo direzione Clusane e torno per Rovato.
Fatti 91,22 km in 3h18'50"

domenica 21 maggio 2017

21.05.2017 - corsa lenta

Gran caldo oggi, ci sono 27 gradi e intorno alle 16 e 30 esco a correre un giro lento per far girare le gambe dopo le sgasate di ieri e per fortuna mi ha accompagnato mia figlia in bici con acqua santa direi, altrimenti non avrei di sicuro potuto fare il giro che ho fatto.
Fatti 17,91 km in 1h29'34"

sabato 20 maggio 2017

20.05.2017 - corsa variazioni 15x1'

Siamo usciti io Katia e i due cani. La temperatura e' ideale siamo intorno ai 15 gradi. Facciamo 4/5 km di riscaldamento e poi partiamo con le accelerazioni 1' veloce e 1' di recupero, andando tra i 3'45" e i 4'. Dopo 10 ripetute abbiamo riposato 3' e poi siamo ripartiti per altre 5.
Poi qualche km a medio e poi defaticamento fino a casa. Ottimo.
Fatti 15,78 km in 1h13'32"

giovedì 18 maggio 2017

18.05.2017 - trekking monte guglielmo

Siamo io e katia, partiti tardi per problemi logistici e alle 10 in punto siamo pronti a partire da Cislano in direzione monte Gugliemo. Prendiamo il sentiero nella curva prima di zone e siamo accompagnati dai nostri cani Sky e Grisa. Siccome le cose facili non ci piacciono, anziche' seguire la strada per la croce di marone prendiamo il sentiero 271 a dx e ci porta con rampe molto ripide a fare Punta val Fallera, Monte Pura e punta Tisdel, tre cime tra i 1100 e l ultima a 1370 molto difficili, con un cammino lungo in cresta molto pericoloso.
Da qui poi siamo scesi sotto la croce di marone e aucdessivamente abbiamo preso la direzione del monte Guglielmo.
Avevamo intenzione di scendere da sentiero delle 13 piante ma il cielo si era annuvolato parecchio e allora abbiamo deciso di scendere per la via normale.
La discesa l abbiamo corsa tutta e abbiamo xorso i tratti in salita dove era possibile correre.
Fatti 1873 mt. dislivello in 5h20' 22,1km

martedì 16 maggio 2017

16.05.2017 - corsa lenta

Avevo in programma di andare in bici oggi e invece mio figlio non aveva voglia e allora sono andato a correre. Un caldo asfissiante, facevo proprio fatica ad andare e allora ho fatto qualche km in meno a quello che avevo in mente ad un andatura lenta. Comunque ho bevuto ad una fontana dopo 9 km e sono arrivato a casa disidratato.
Fatti 16,39 km in 1h19'45"

domenica 14 maggio 2017

14.05.2017 - Cimon della Bagozza

Avevamo intenzione di fare il canale nord ovest del Cimon della Bagozza e cosi' sveglia alle 4 io e pasqui e alle 6:20 siamo poco meno a quota 1600 al rifugio omonimo della meta. La neve si presenta copiosa gia' a quota 1700 e quando poco dopo i 1800 siamo all'imbocco del canale mi rendo subito conto che non sara' possibile salire.
La temperatura e' alta la neve non ha ghiacciato durante la notte e ce ne pure parecchia, si sprofonda fino alle ginocchia. Proseguiamo quasi fino a quota 2000 e poi rinunciamo, e' inutile e pericoloso andare avanti cosi' soprattutto a scendere e l'alta temperatura potrebbe far svalangare il canale o far crollare qualche cornice.
Torniamo indietro e prendiamo direzione per la baita campione a poco meno di 2000 mt. Poi al rientro ci siamo fermati al rifugio Cimon della Bagozza a prendere un caffe' e conoscere i mitici proprietari che poi ci hanno detto che ieri due son saliti e non riiscivano piu' a scendere e hanno dovuto chiamare i soccorsi.
Fatti 627 mt. dislivello in 3h29' 10,98 km

giovedì 11 maggio 2017

11.05.2017 - corsa lenta con allunghi

Stamattina mille cose da fare e quando ho finito visto che c era ancora tempo prima di andare a lavoro sono andato a farmi una bella corsetta. Ritmo lento con qualche allungo qua e la e temperatura intorno ai 12 gradi hanno reso tutto gradevole.
Fatti 13,63 km in 1h2'50"